Annual Report 2010

In questa pagina...

Ad oltre un anno e mezzo dall’avviamento operativo della società ACS, sono stati raggiunti una serie di obiettivi significativi sia qualitativi che quantitativi che vengono illustrati ed argomentati in questo documento.
Come previsto nei “Criteri di direzione e controllo del Comune di Avellino verso ACS - Procedure di autorizzazione e di controllo”, la società, entro il 30 settembre di ogni anno, presenta il “Programma Generale di Esecuzione dei Servizi Affidati” che raccoglie tutti i piani annuali previsti per ciascun servizio.
Oltre ad ottemperare a quanto appena citato, si è sentita l’esigenza di produrre con cadenza annuale un report che ha lo scopo di illustrare e rendere maggiormente comprensibili i risultati e gli obiettivi raggiunti, e renderli disponibili, in un documento di sintesi sul sito WEB.
Lo scopo, specialmente, verso i cittadini fruitori dei servizi gestiti da ACS, è di esibire elementi di trasparenza nella gestione ma soprattutto continuare l’opera di “educazione e motivazione” che tutti gli operatori dell’azienda profondono nell’ambito delle proprie funzioni con un atteggiamento rispettoso e disponibile verso gli utenti.

Organigramma ACS 2010

 

Organico impiegato nel 2010 (45 dipendenti al 31/12/2010 oltre l'amministratore):

  • 6 addetti alla gestione dell’azienda, (back-office e front-office);
  • 14 addetti nella qualità di ausiliari del traffico, (16 unità dal mese di luglio a dicembre);
  • 12 addetti per la custodia di edifici pubblici, (23 unità dal mese di settembre a dicembre).
  • 7 addetti per la pulizia delle aree limitrofe e circostanti il complesso Villa Comunale,(assunti con contratto a termine nel periodo estivo del 2010).

 

Gestione della sosta nel 2010 nel centro urbano della città di Avellino

 

Andamento Introiti Gestione Sosta 2010

Mese

Introiti k€

Gennaio

171

Febbraio

161

Marzo

182

Aprile

164

Maggio

164

Giugno

161

Luglio

163

Agosto

122

Settembre

149

Ottobre

159

Novembre

139

Dicembre

149

 

Custodia nei plessi comunali e aree verdi della città di Avellino

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Casino del Principe

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Chiesa del Carmine

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Asilo Patria e Lavoro

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Villa Comunale

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Parco S. Spirito

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Villa ex distretto militare

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Campo C.O.N.I.

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Villa Amendola

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Palazzo De Conciliis

 

Custodia e sorveglianza edifici pubblici e parchi
Archivio Storico

 

Pulizia ed igiene ambientale di edifici pubblici ed aree verdi

 

Pulizia ed igiene ambientale di edifici pubblici ed aree verdi
Pulizia - Villa Comunale

 

Pulizia ed igiene ambientale di edifici pubblici ed aree verdi
Pulizia - Parco Via Colombo

 

Pulizia ed igiene ambientale di edifici pubblici ed aree verdi
Pulizia - Villa Comunale

 

Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi durante il periodo estivo

 

Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi
Pulizia Estiva - Villa Comunale

 

Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi
Pulizia Estiva - Villa Comunale

 

Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi
Pulizia Estiva - Villa Comunale

 

 

 

I servizi affidati ad ACS per il 2010, sono quelli compresi nelle due macroaree della Mobilità ed Ambiente, per la prima vengono individuati la sosta a raso e la realizzazione della relativa segnaletica, (sia orizzontale che verticale), nella seconda, invece, vengono considerati il servizio di Custodia e Pulizia degli edifici comunali ed aree verdi, e quello della Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi.

Mobilità - Gestione della sosta nel Comune di Avellino

Il 2010 confrontato con gli anni precedenti

I risultati del 2010 sono i migliori nell’arco temporale dal 2006 al 2010 compreso, (cfr. Fig. 1).
 

Introiti Sosta dal 2006 al 2010
Fig. 1 - Introiti dal 2006 al 2010
A fronte di una media annuale di circa 834 k€ se calcolata sugli anni 2006, 2007, e 2008, (cioè quelli senza la gestione ACS), si passa ad un valore medio di 956 k€, includendo il 2009, (+15% tenendo conto che la gestione ACS è relativa al solo secondo semestre del 2009), ed ad un valore di 1.141 k€ se la media viene calcolata su tutti e cinque gli anni dal 2006 al 2010, (il valore medio si incrementa del 37% rispetto sempre al triennio 2006-2008).

Quelli sopra esposti sono i valori medi annuali, ma risulta molto più significativo confrontare i valori assoluti del 2009, (1.321 k€), e del 2010, (1.880 k€), con il valore medio del periodo 2006-2008, in questo caso si rileva una crescita del 58% nel 2008 e 125% nel 2010.

In sintesi, utilizzando i dati del 2010, (è di fatto il primo anno completo, cioè con dati di gestione da gennaio a dicembre), non è difficile concludere che con la gestione ACS il valore degli introiti della sosta a raso è abbondantemente più del doppio rispetto al passato.

Analisi Servizio Sosta 2010

In questa sezione viene fornita una breve sintesi dei dati numerici della sosta ad Avellino, nell’anno di gestione 2010 dal mese di gennaio al mese di dicembre.
 

Introiti sosta 2010
Fig. 2 - Introiti 2010: 1.880.000 €
I dati mensili di incasso sono praticamente costanti con una media mensile di 157 k€ e con una piccola flessione fisiologica nel mese di agosto che coincide con il periodo di punta dell’esodo estivo dei cittadini verso i luoghi di vacanza, (cfr. Fig. 2).

Viene confermato in pieno quanto pronosticato nelle precedenti relazioni del 2009 e di semiperiodo nel 2010, quando sulla base dei dati di incasso, (primi 6 mesi di gestione da luglio a dicembre 2009, e primo anno di gestione da luglio 2009 a giugno 2010), si cercava di stabilire il valore complessivo della sosta a raso nel centro urbano della città di Avellino con riferimento ai 1285 stalli di sosta e le tariffe correnti.

(Si noti che il numero di stalli e le tariffe sono sempre gli stessi dal 2006 al 2010 e che questa omogeneità di condizioni rende possibili e significativi i confronti di anno in anno).

Dal confronto dei dati del secondo semestre 2009 e dell’intero anno 2010, (cfr. Fig. 3), si può notare come l’operato continuo e costante degli ausiliari del traffico di ACS incida in modo significativo sul mantenimento del trend sopra evidenziato. I dati sono tuttavia destinati a migliorare poiché con il nuovo piano di sosta, oltre ai proventi provenienti dalla sosta a tariffa speciale per residenti, si aggiungono quelli delle aree di sosta chiuse, ed il miglioramento della performance nel controllo con l’avvento di Telepark e della tecnologia RFID-UHF.
Introiti Mensili Sosta 2009 e 2010




Fig. 3 - Introiti Mensili 2009 e 2010
Un’altra importante considerazione deve essere svolta in merito al numero di avvisi di infrazione comminati in corrispondenza delle “strisce blu” nel 2010 ed in generale a partire dal mese di luglio 2009.

Le rappresentazioni grafiche di Fig. 4 – Andamento mensile Avvisi di infrazione 2009 e 2010 e Fig. 5 – Andamento mensile Avvisi di infrazione 2010, evidenziano un calo graduale e costante mese per mese passando dai 1.803 di luglio 2009 ai 785 di dicembre 2009, (9.485 il totale del 2009 ma distribuito sul solo secondo semestre), e passando dai 1.203 di gennaio 2010 ai 621 di dicembre 2010, (8.534 nel 2010 ma distribuiti su 12 mesi).

La Figura mostra il calo sensibile delle infrazioni dal 2009 al 2010, si passa, infatti, da una media di 1581 Avvisi al mese nel 2009 a 711 Avvisi al mese nel 2010, (un calo del 55% circa). Analizzando poi l’andamento riferito al solo 2010, (cfr. Fig. 5), si registra la costanza e gradualità citate verso quelli che si ritengono dei livelli fisiologici di infrazione se rapportati al modello attuale, (utilizzo del parcometro).

L’introduzione del sistema Telepark e della tecnologia RFID-UHF, (in quest’ultimo caso solo quando sarà possibile l’utilizzo oltre che per identificazione anche come borsellino elettronico), renderà molto più agevole e conveniente, per l’utente l’operazione di pagamento e sarà un ulteriore deterrente rispetto all’infrazione delle regole.
Andamento mensile Avvisi di infrazione 2009 e 2010




Fig. 4 - Avvisi di infrazione 2009 e 2010
Il pagamento con i sistemi sopra citati consente, infatti, di:
  • tariffare solo il tempo effettivo di sosta;
  • non incorrere in sanzioni in caso di prolungamento non previsto della sosta;
  • non dover abbandonare il veicolo per procurarsi il ticket di sosta e non dover disporre di spiccioli per il pagamento;
  • ecc.

Varo del nuovo Piano di Sosta nella città di Avellino

La linea di condotta adottata da ACS nella gestione del servizio di sosta non si è limitata alla passiva interpretazione di un incarico ricevuto, ma, coerentemente con l’appartenenza della sosta ad un tema più ampio che è quello della mobilità, ed ancora più specificamente allo sviluppo di un modello di mobilità sostenibile, ha inteso di dover osservare tutti i fenomeni coinvolti nel servizio stesso e proporre alla Giunta Comunale ipotesi risolutive ovvero migliorative.

Il nuovo Piano di Sosta deliberato dalla Giunta Comunale, (Deliberazione n.179 del 27/05/2010 - Indirizzi per la modifica al disciplinare per le aree di sosta a pagamento e Deliberazione n. 207 del 16-06-2010 - Modifiche al disciplinare della sosta. APPROVAZIONE), rappresenta di fatto un cambiamento rivoluzionario rispetto al sistema in uso ed un trampolino di lancio verso sviluppi futuri intimamente connessi con la generalizzazione anzidetta verso un modello di mobilità sostenibile.
 

Andamento mensile Avvisi di infrazione 2010
Fig. 5 - Avvisi di infrazione 2010
Di seguito alcuni punti salienti del nuovo Piano di Sosta:

 

  • aggiornamento del disciplinare della sosta al fine di adeguarlo al nuovo sistema di controllo e verifica della sosta con la tecnologia dell'R-FID UHF, (Dispositivo di identificazione con radio frequenze);
  • necessità di aggiornare ed ampliare l'offerta delle aree di sosta riservate ai residenti, individuando altre zone per la sosta riservata ai medesimi;
  • necessità di fornire ai cittadini spazi di sosta disponibili, che possano soddisfare le esigenze, in continua evoluzione al variare dell'assetto della rete viaria e cinematica della città, attraverso sistemi di gestione della sosta a pagamento che siano di tipo attivo, cioè, che permettano non solo di verificare la regolarità della sosta bensì di ottenere dati numerici in merito al grado di occupazione degli stalli di sosta predisposti, atti a definire scelte di adeguamento delle medesime aree supportate da dati numerici. Con il sistema R-FID UHF, con la lettura dei dati dei parcometri e della lettura dei dati TelePark è possibile tenere sotto controllo l'evoluzione delle esigenze di richiesta di sosta tanto riferita ai residenti cha alle aree a tariffazione piena;
  • necessità di demandare all'ufficio tecnico del traffico il compito di acquisire tutti i dati, rilevati dall'ACS relativi alla sosta, ed elaborare periodicamente dei report sul funzionamento delle medesime e produrre elementi di valutazione sulla possibile trasformazione delle aree a ciò destinate.

Mobilità - Segnaletica e piccola manutenzione

Il servizio è scomponibile nelle seguenti aree:

  • segnaletica orizzontale e verticale per la manutenzione e/o allestimento di nuovi stalli di sosta;
  • ordinanze;
  • supporto alla piccola manutenzione.

ACS si occupa prevalentemente della segnaletica orizzontale e verticale presente sul territorio del Comune di Avellino e provvede all’esecuzione pratica di tutte le Ordinanze emesse sia dall’Ufficio Traffico che dalla Polizia Municipale.

Le Ordinanze sono suddivise in due gruppi:

  • quelle emesse per la realizzazione di lavori di segnaletica, (orizzontale e verticale);
  • quelle per la chiusura di strade in occasione di eventi o manifestazioni, (ciò implica la preparazione di cartelli per chiusura strade e divieti in genere, da apporre 48 ore prima dell’istituzione del divieto).

Nel 2010, ACS ha eseguito circa 50 Ordinanze per una media di 4 Ordinanze mensili.

Una numerazione a parte hanno le Ordinanze per la realizzazione di “stalli” per disabili; nel 2010 sono state 6, a cui vanno aggiunte le segnalazioni per varie sistemazioni e/o ripristini relativi alla segnaletica degli stessi.

ACS ha contribuito a garantire la chiusura parziale o totale di strade per lo svolgimento di manifestazioni, (come, ad esempio, in occasione del Giro d’Italia), incaricandosi dell’acquisto, realizzazione e apposizione di cartelli inseriti in apposite custodie in materiale plastico in grado di garantirne la leggibilità e fruibilità da parte dell’utenza anche in caso di condizioni meteorologiche avverse. (nel 2010 sono stati realizzati circa 1.300 cartelli).

Ambiente - Custodia e Sorveglianza edifici pubblici

Nel 2009 il servizio veniva svolto con continuità soltanto presso il “Casino del Principe”, “Chiesa del Carmine”, “Victor Hugo”, strutture utilizzate per lo svolgimento di numerose manifestazioni socio-culturali; nel periodo estivo il personale veniva impiegato, anche nei giorni festivi, presso la “Villa Comunale” ed i giardini pubblici dell’ex “Distretto Militare” di via Colombo.

A partire dall’inizio del 2010, si sono aggiunti altri plessi comunali per i quali è stato esteso il servizio.

Le unità lavorative impiegate erano 13 nel periodo intercorrente dal 01/01/2010 al 31/08/2010, ed a partire dal 01/09/2010, (come da D.G. n. 231 del 07/07/2010), sono state incrementate di altre 8 unità, (21 addetti), per estendere il servizio agli altri plessi.

L’attività viene articolata in due turni giornalieri e distribuita su sei giorni settimanali, dal lunedì al sabato per un totale di 40 ore.

L’orario di lavoro del personale è, per il turno del mattino, dalle 8.00 alle 14.00 con un rientro settimanale pomeridiano di 4 ore, e per il turno pomeridiano, dalle 14.00 alle 20.00 con un rientro settimanale, al mattino, di 4 ore.

Di seguito l’elenco delle strutture presso le quali è stato prestato il servizio nel corso del 2010:

  • Casino del Principe
  • Chiesa del Carmine
  • Edificio ex distretto militare
  • Centro sociale Samantha della Porta
  • Asilo Patria e Lavoro
  • Palazzo De Peruta
  • Villa Comunale
  • Parco S. Spirito
  • Parco Kennedy
  • Villa ex distretto militare
  • Villetta Derna
  • Campo S. Tommaso
  • Campo C.O.N.I. e tendostruttura
  • Settore Urbanistica
  • Settore Patrimonio
  • Archivio Storico

Ambiente - Pulizia ed igiene ambientale di edifici pubblici ed aree verdi

Descrizione del servizio

Il servizio è stato svolto nel 2010 da 5 operatori ACS, dal lunedì alla domenica, con turni di lavoro così articolati:

  • mattina dalle ore 9.00 alle ore 13.00;
  • mattina dalle ore 7.30 alle ore 14.00, (solo bagni area Mercato martedì e sabato);
  • pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00, (solo bagni Villa Comunale).

Le strutture oggetto del servizio sono:

  • Casino del Principe con annessa corte e giardino;
  • Ex Distretto Militare con annessa corte, giardino e rampa;
  • Chiesa del Carmine;
  • Patria e Lavoro con annesso parco;
  • area parcheggio e rampe di pertinenza Patria e Lavoro;
  • Campo Roca, (ufficio dei custodi);
  • Uffici e corte sede ACS;
  • Villa Derna;
  • Villa Via Colombo;
  • Villa Del Franco;
  • Bagni pubblici annessi alla Villa Comunale;
  • Bagni pubblici annessi all’area del Mercato.

Modalità del Servizio di pulizia:

Strutture e loro pertinenze

  • pulizia accurata di tutti gli ambienti interni alle strutture, (pavimenti, porte, vetri, scale ecc.), e dei mobili e suppellettili in essi contenuti;
  • pulizia accurata dei servizi igienici interni alle strutture;
  • spazzamento manuale delle corti, dei giardini e delle rampe di pertinenza delle strutture con rimozione di tutti i tipi di rifiuti in essi contenuti.

Bagni pubblici

  • pulizia accurata dei bagni pubblici annessi alla villa comunale e di quelli a servizio dell’area del Mercato bisettimanale.

Ville

  • spazzamento manuale dei viali;
  • rimozione di tutti i tipi di rifiuti, (cartacce, vetro, plastica, ecc.), da aiuole, vasche e fontane;
  • rimozione delle deiezioni canine e svuotamento dei cestini portarifiuti.

Modalità del Servizio Bagni Pubblici:

  • Apertura, Custodia fissa e chiusura dei Bagni pubblici annessi alla Villa Comunale;
  • Apertura, Custodia fissa e chiusura dei Bagni pubblici a servizio dell’Area del Mercato bisettimanale;

Ambiente - Pulizia delle zone limitrofe alle aree verdi e parchi

Descrizione del servizio

Il servizio è stato svolto dal 28/06/2010 al 31/08/2010 da 7 unità, assunte con contratto a termine, dal lunedì alla domenica, con turni di lavoro così articolati:

  • mattina dalle ore 09.00 alle ore 13.00;
  • pomeriggio dalle ore 17.30 alle ore 21.30.

Modalità del Servizio

  • Nelle ville, parchi e spazi verdi si è proceduto, quotidianamente, allo spazzamento manuale dei viali, alla rimozione di tutti i tipi di rifiuti, (cartacce, bottiglie di vetro, plastica, ecc.), da aiuole, vasche, e fontane, alla rimozione delle deiezioni canine ed allo svuotamento dei cestini portarifiuti;
  • Lungo le arterie stradali si è proceduto, quotidianamente, allo spazzamento manuale delle strade e marciapiedi, alla rimozione di tutti i tipi di rifiuti, (cartacce, bottiglie, plastica, ecc.), alla rimozione delle deiezioni canine ed allo svuotamento dei cestini portarifiuti;
  • Nei bagni pubblici annessi alla Villa Comunale si è proceduto ad una accurata pulizia quotidiana, all’apertura, alla custodia fissa e alla chiusura;
  • Nei bagni a servizio del Parco S. Spirito si è proceduto ad una accurata pulizia quotidiana

Servizio di cortesia

Durante l’espletamento del servizio gli operatori hanno distribuito gratuitamente ai cittadini proprietari di cani, se sprovvisti, le apposite buste per la rimozione delle deiezioni canine.

Conclusioni

Un ulteriore incremento di 23 addetti verrà attuato nei prossimi mesi in conseguenza all’attivazione del nuovo Piano di Sosta per la città di Avellino, (deliberazione n. 207 del 16-06-2010 - Modifiche al disciplinare della sosta e deliberazione n. 179 del 27/05/2010 - Indirizzi per la modifica al disciplinare per le aree di sosta a pagamento).

L’incremento riguarda l’assunzione di 20 Ausiliari del Traffico con contratto PART-TIME, 2 manutentori, 1 esperto informatico.
 

Si rendono, inoltre, necessari i seguenti provvedimenti:

  • Una sede sociale ed operativa che dia il giusto spazio e supporto, in termini di immagine, a circa 70 unità lavorative;
  • totale autonomia gestionale, concessa, allo stato attuale, soltanto in merito all’adozione degli strumenti informatici contabili, ma non nell’ambito operativo, (come ad esempio, il sistema informativo Parkeon in dotazione all’Amministrazione Comunale);
  • l’autorizzazione a presentare progetti per il miglioramento dei servizi affidati alla Comunità Europea ed alla Regione Campania;
  • adottare le necessarie modifiche statutarie a suo tempo presentate al Presidente del Consiglio Comunale, al fine di riempire di contenuti alternativi l’Azienda, pronta a proporre piani industriali per l’affido di nuovi servizi (vedi controllo conferimento rifiuti, spazzamento, ecc.).

 

Torna all'indice