Azienda Città Servizi srl

In questa pagina...
  • Azienda Città Servizi srl è una società municipalizzata completamente partecipata dal Comune di Avellino con la finalità di stabilizzare i Lavoratori Socialmente Utili, (LSU), in forza al Comune, impiegandoli nell’erogazione di servizi alla città, (mobilità, patrimonio, ambiente, servizi sociali, ecc.);
  • adozione di un Comitato Tecnico di Gestione e Controllo dell'azienda e le procedure di autorizzazione e controllo;
  • principi generali nell'affidamento in house providing dei servizi.

 

Azienda Città Servizi srl

 

Affidamenti "in house providing"

Con il termine affidamento in house, (o in house providing), si indica l’ipotesi in cui il committente pubblico, derogando al principio di carattere generale dell’affidamento di un servizio pubblico mediante gara ad evidenza pubblica, provvede in proprio all’esecuzione dello stesso, attribuendo il servizio pubblico di cui trattatasi ad altra entità giuridica mediante il sistema dell’affidamento diretto, ossia senza gara ad evidenza pubblica.

 

Comune di Avellino

 

Dunque, negli affidamenti in house non vi è il coinvolgimento degli operatori economici nell’esercizio dell’attività della Pubblica Amministrazione, (PA), per cui le regole sulla concorrenza, applicabili agli appalti pubblici e agli affidamenti dei pubblici servizi a terzi, non vengono in rilievo.

Si tratta di un modello organizzativo in cui la PA provvede da sé al perseguimento degli scopi pubblici quale manifestazione del potere di auto-organizzazione e del più generale principio comunitario di autonomia istituzionale.

La scelta della PA tra il sistema dell’affidamento del servizio pubblico mediante gara pubblica e l’opposto modello dell’affidamento in house è di norma preceduto dalla comparazione degli obiettivi pubblici che si intendono perseguire e delle modalità realizzative, avuto riguardo ai tempi necessari, alle risorse umane e finanziarie da impiegare ed al livello qualitativo delle prestazioni in base ai principi di economicità e massimizzazione dell’utilità per la PA

 

La storia

  • costituzione della società il 19/12/2002;
  • nomina amministratore unico, dott. Amedeo Alberto GABRIELI, nel mese di febbraio 2009;
  • attivazione, all’inizio del 2009, di un contributo regionale di stabilizzazione LSU con fruizione di 20.000 € annui per un periodo di tre anni per ogni singolo lavoratore;
  • bando interno per l’assunzione di 33 lavoratori;
  • corso di formazione per ausiliari;
  • inizio attività il 6 luglio 2009.

Indirizzi per l'affidamento in house dei servizi alla società Azienda Città Servizi srl - ACS

L’ambito dell’oggetto dell’affidamento in house alla società è definito dall’oggetto sociale stesso della società Azienda Città Servizi srl - ACS.

L’amministrazione nel quadro di una azione finalizzata all’assorbimento dei lavoratori socialmente utili, (LSU), in forza presso il Comune di Avellino, ha riorganizzato il modello della società a responsabilità limitata individuando come oggetto principale:

  • la gestione dei servizi di global service delle aree verdi con servizi di pulizia e igiene ambientale, servizi di telecontrollo, servizi ricreativi-sportivi e di ristoro;
  • la gestione integrata e complessiva del servizio di pubblico parcheggio consistenti nella gestione dei parcheggi a raso e relativo servizio di vigilanza lungo le strade e le aree pubbliche; nella gestione della sosta a pagamento, del servizio di rimozione bloccaggio autoveicoli del rilascio dei permessi di sosta e dei permessi di accesso a zone a traffico limitato in ogni modo denominate;
  • i servizi di supporto agli edifici e parchi pubblici volti a garantirne la funzionalità quali: gestione delle funzioni di reception, centralino, biglietteria, vigilanza e custodia; gestione dei servizi di pulizia.

Il Comune di Avellino, con l’affidamento dei servizi in oggetto, intende dare attuazione ad un modello organizzativo dinamico, efficiente ed economico del servizio attraverso:

  1. l’implementazione di una gestione integrata di funzioni omogenee riconducibili alle tipologie di servizi individuati tesa a rafforzare la pianificazione ed il controllo di qualità delle attività;
  2. l’organizzazione di un soggetto gestore stabile nel tempo, dotato di adeguato know how gestionale che garantisce il reinserimento dei lavoratori socialmente utili;
  3. la piena responsabilizzazione della società sui risultati della sua attività;
  4. il superamento della frantumazione dei processi decisionali nella gestione dei servizi;
  5. il conseguimento di economie di scala consentendo l’ottimizzazione dei risultati della gestione delle risorse finanziarie fino ad oggi impiegate direttamente dal Comune per la realizzazione dei servizi ora affidati alla società;
  6. l’avviamento di un processo graduale di cambiamento organizzativo degli uffici comunali maggiormente interessati, attraverso anche una migliore utilizzazione delle risorse esistenti. L’obiettivo è posizionare gli uffici su una funzione di regolamentazione del servizio con le attività di indirizzo, di controllo strategico e monitoraggio degli standard di qualità

 

Criteri di direzione e controllo del Comune di Avellino verso ACS

Composizione Comitato Tecnico

  • Direttore generale
  • Dirigente responsabile a cui si riferisce l’oggetto del servizio affidato e responsabile del servizio finanziario

Competenze del Comitato Tecnico

  • valutazione delle eventuali modifiche alle prestazioni e ai servizi e predisposizione delle specifiche tecniche necessarie per le relative varianti al contratto;
  • valutazione del corrispettivo relativo a prestazioni aggiuntive;
  • coordinamento tra Società e Comune per la pianificazione e programmazione tecnico-finanziaria degli investimenti relativi al potenziamento dei servizi;
  • valutazione di eventuali richieste e proposte sul servizio pervenute alle parti dalla cittadinanza;
  • monitoraggio del contratto di servizio e valutazione delle responsabilità delle parti rispetto agli obiettivi ed agli impegni contrattuali;
  • problematiche di tipo tecnico-economico e finanziario inerenti i servizi;
  • valutazione congiunta delle contestazioni e delle controdeduzioni relative all’irrogazione di sanzioni;
  • tentativo di risoluzione bonaria delle controversie;
  • analisi delle modifiche predisposte dal Comune nelle politiche della mobilità in area urbana ed incidenza sul servizio della sosta;
  • processi di informatizzazione dei servizi e connesse ristrutturazioni incidenti sulle prestazioni contrattuali;
  • interpretazione del contratto.

I pareri espressi dal Comitato sono portati all’attenzione degli organi amministrativi e societari.

Procedure di autorizzazione e di controllo

  • La società, entro il 30 settembre di ogni anno, presenta il Programma generale di esecuzione dei servizi affidati che raccoglie tutti i piani annuali previsti per ciascun servizio. Il termine ha carattere perentorio. Qualora la società non ottemperi, si applicano le penali da stabilirsi nel contratto. La società deve presentare i piani secondo le prescrizioni tecniche contenute nei singoli allegati contrattuali.
  • La Giunta municipale, approva il Programma generale anche ai fini del suo inserimento negli strumenti di programmazione comunale (Programma Triennale e Bilancio previsionale). Qualora detto programma a giudizio dell’amministrazione debba essere modificato, le proposte modificative sono trasmesse alla società entro i successivi 30 giorni dal ricevimento.
  • La società, entro 15 giorni dalla ricezione, adegua il programma e/o formula controdeduzioni. Il Comune, valutate le modifiche e/o le controdeduzioni, approva il Programma generale dei servizi entro i successivi 15 giorni dalla ricezione.