Mobilità Urbana Sostenibile

In questa pagina...

Muoversi in modo intelligente, economico, sicuro, rispettoso dell’ambiente è una delle sfide decisive per il futuro delle città di tutto il mondo.
Congestione, inquinamento, incidentalità, occupazione di spazio, sono problematiche che rischiano di rendere invivibili le nostre città, di compromettere l’ambiente e di penalizzare seriamente il nostro sviluppo economico. Quindi, un’attenta e corretta gestione della sosta consente di porre le basi per una ricaduta molto più ampia sul benessere della città che è facilmente riconosciuta dagli utenti stessi.
Mobilità Sostenibile
Mobilità - Modello Negativo
Mobilità Sostenibile

Mobilità - Modello Positivo

Quello della mobilità urbana sostenibile è uno dei temi caldi del momento e vede impegnati i tavoli istituzionali, a tutti i livelli, per una ricerca di tecnologie innovative, efficienti e pulite.

Tra le priorità dell’ agenda programmatica dell’Unione Europea, che due anni addietro, con il libro verde, ha avviato una vasta consultazione aperta a tutti i 27 paesi membri e che già nel 2001 lanciava il libro bianco “La politica europea dei trasporti”, tale tema ha assunto un rilievo crescente anche in Italia.

L’accordo tra governo, regioni e autonomie locali in materia di “info-mobilità”, siglato nel maggio 2007, ribadisce infatti la necessità di puntare su una nuova progettualità per la gestione dei flussi di traffico, indicando nei supporti informativi basati sulle ITC, (Information Technology and Communication), gli strumenti più adatti allo scopo.

Infine, alla Mobilità Sostenibile è intitolata una delle azioni di Industria 2015, il disegno di legge sulla politica industriale per il riposizionamento strategico dell’Italia nell’economia globale: l’info-mobilità è annoverata tra le “priorità del sistema paese” e riconosciuta come una delle leve strategiche per rilanciare la competitività del settore produttivo italiano.

Torna all'indice